Casciago notizie

per ricevere informazioni da Casciago Notizie, iscriversi alla mailing-list scrivi a casciagonotizie@gmail.com





25 apr 2016

25 aprile Festa della Liberazione



Il 25 aprile è la festa nazionale dedicata alla Liberazione dell’Italia dal nazifascismo: in quel giorno, nel 1945, Torino e Milano vennero infatti liberate dall’occupazione tedesca e repubblichina. Il 25 aprile 1945 ebbe inizio il ritiro dei soldati della Germania nazista e della repubblica fascista di Salò, dopo che la popolazione si era ribellata e che i partigiani avevano organizzato un piano coordinato per riprendere le città. È per questa ragione che il 25 aprile è stato scelto come giorno della “festa della Liberazione” o come “anniversario della liberazione d’Italia”. La decisione avvenne un anno dopo, il 22 aprile 1946, quando il governo italiano provvisorio – il primo guidato da Alcide De Gasperi e l’ultimo del Regno d’Italia – stabilì con un decreto che il 25 aprile dovesse essere “festa nazionale”; la scelta della data fu fissata in modo definitivo con la legge n. 260 del maggio 1949, presentata da De Gasperi in Senato nel settembre 1948. Da allora il 25 aprile è un giorno festivo, come le domeniche, il primo maggio o il giorno di Natale, in quanto “anniversario della liberazione”. La guerra in Italia comunque non finì il 25 aprile 1945 ma continuò ancora per un po’, fino ai primi giorni di maggio. Onore e gloria ai caduti W la Repubblica W la Libertà !
La Redazione Casciagonotizie

31 mar 2016

Incontriamoci, una proposta per tutti i genitori a Casciago



CIBO, SALUTE E SOSTENIBILITÀ
LA COMMISSIONE SALUTE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “CAMPO DEI FIORI” DI COMERIO ORGANIZZA TRE INCONTRI PER CAPIRE, CHIEDERE, RIFLETTERE, IMPARARE, CONFRONTARCI
Presso Villa Valerio, Via S. Agostino n.5 Casciago (VA) alle ore 20:30
GIOVEDÌ 7 APRILE 2016
“PANE E PAROLE” chiacchierata con  MARIA CAMPIOTTI maestra presso la scuola primaria “Sant'Agostino” di Casciago
LEGUMI: NOTIZIE, STORIE E CURIOSITÀ TRA TRADIZIONE E SOSTENIBILITÀ”
Con FRANCO LUIGI TURCONI “Semplice Terra” Associazione di Promozione Sociale di Saronno
MERCOLEDÌ 27 APRILE 2016
“SPORT E ALIMENTAZIONE”
Con Dott.ssa SERENA MARTEGANI Direttore sanitario Centro Sportivo “Campus” di Varese
MARTEDÌ 24 MAGGIO 2016
“ENERGIZZIAMOCI: ALIMENTARE L’ENERGIA VITALE ATTRAVERSO IL CIBO”
Con  ANNAMARIA PETRAROLO Operatore e Docente Tuina e Tuina pediatrico Docente di Medicina Tradizionale Cinese Discipline Bio-naturali

23 feb 2016

Mostra di disegni dei bambini dei campi di sterminio in Sala dei Papi a Casciago


- SE QUESTO E' UN BAMBINO - Lunedì 22 febbraio si è inaugurata, nella Sala dei Papi del municipio, una "mostra" di 27 tavole di disegni dei bambini rinchiusi nel campo di concentramento di Theresienstadt, nell’attuale Repubblica Ceca, dove perirono circa 35 mila detenuti. Degli 87 mila prigionieri deportati a Est, dopo la guerra fecero ritorno solo 3097 persone. Il campo di Teresien, o Terezìn, è famoso per essere stato quello con il maggio numero di prigionieri bambini, circa 15 mila, neonati compresi. La mostra, oltre al coinvolgimento in prima battuta dell'amministrazione comunale, ha visto la partecipazione nell'organizzazione e testimonianza di ANPI sez. di Gavirate e Besozzo che ha messo a disposizione il materiale e la scuola media attraverso la referente Prof.ssa Codispoti, tutti hanno voluto fortemente esprimere il bisogno di tener vivo il ricordo e testimoniare ai ragazzi i valori della Resistenza e Libertà epressi dalla nostra Costituzione. La mostra resterà aperta fino a venerdì 26 febbraio dalle 10 alle 12.45
la Redazione Casciagonotizie 
 

14 feb 2016

Carnevale Bosino: premio alla scuola primaria S.Agostino di Casciago



Anche quest'anno la scuola primaria S.Agostino di Casciago è salita sul podio delle premiazioni del Carnevale Bosino a Varese. Un terzo meritatissimo posto dei gruppi in maschera frutto del lungo lavoro e impegno profuso da alcune insegnanti e l'Associazione genitori della scuola. Complimenti e Buon Carnevale ! 
La Redazione Casciagonotizie

11 feb 2016

Lettera/appello del Sindaco di Casciago per abbassare l'inquinamento

In seguito al "Decalogo per inquinare di meno" inviato dall'Assesore Santinon del Comune di Varese a tutti gli amministratori delle municipalità confinanti, il Sindaco Zanotti, apprezzandone i contenuti e gli intenti, ha risposto inviando una lettera con una proposta per aprire un dialogo e riuscire a dare un segnale importante nel segno di rispetto per l'ambiente. Pubblichiamo il testo integrale:
Egregio Assessore Santinon, ho ricevuto la Sua richiesta di collaborazione per intraprendere iniziative per migliorare la qualità dell’aria e provvederò con gli strumenti a disposizione del Comune a diffondere il decalogo delle raccomandazione ai miei cittadini.
Ci consenta, tuttavia, un ulteriore appello, ritengo che tra le varie azioni che si possono intraprendere,  quella di diminuire l’uso dei mezzi privati a favore del trasporto pubblico sia quella più semplice da porre in essere considerando la situazione del traffico e dei parcheggi in generale.
Da parte nostra negli anni abbiamo fatto concrete azioni per favorire l’utilizzo del mezzo pubblico:
la stazione situata sul nostro territorio e al quale accedono anche molti residenti delle castellanze limitrofe al territorio di Casciago è stata dotata di un importante numero di parcheggi pubblici rimasti finora gratuiti; ci siamo,  inoltre, interessati  a realizzare il progetto di estendere il car -sharing nel nostro territorio;
la parte alta di Casciago è stata dotata delle infrastrutture necessarie ed utili per realizzare il tanto auspicato arrivo di una linea di pullman collegata con quella di Varese e dopo quindici lunghi anni di discussioni e dopo che sono venuti meno gli ostacoli burocratici, si ritiene sia giunto il momento  per compiere questo ulteriore e deciso passo.
Egregio Assessore ci dia una mano a superare questo chilometro che ci separa!
Il Sindaco di Casciago
Avv. Andrea Zanotti

la Redazione Casciagonotizie 
 

25 gen 2016

27 gennaio...per non dimenticare !



 Con una legge del 20 luglio 2000, la Repubblica italiana ha istituito il Giorno della Memoria e nel primo articolo riconosce il 27 gennaio come data simbolica per "ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati". Quello di quest’anno è il quattordicesimo appuntamento con il Giorno della Memoria, a sessantanove anni dalla liberazione del campo di sterminio di Auschwitz e dalla fine della Shoah. In tutta Italia (e in molti paesi europei) vengono "organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti". La legge che istituisce il Giorno della Memoria cerca di prendere in carico il ricordo tremendo di quanto è accaduto e la responsabilità preventiva della nostra comunità e di quella europea in generale nei confronti del futuro. Lo scopo indicato dalla legge nell’articolo 2, è proprio quello di "conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere". 
A proposito del genocidio del popolo ebraico, ne "I sommersi e i salvati" Primo Levi ha detto: "E’ avvenuto, quindi può accadere di nuovo: questo è il nocciolo di quanto abbiamo da dire".
la Redazione Casciagonotizie

03 gen 2016

Gran falò della Befana 5 gennaio 2016



Martedì 5 Gennaio Ore 20:30
Tutti in Largo De Gasperi davanti al comune per la serata del falò della Befana.
Vi aspettiamo per passare una serena serata insieme a vostri amici. 
Omaggio per tutti i bambini presenti (fino ad esaurimento scorte).
E quest'anno la possibilità di giocare tutti insieme alla  
TOMBOLA DELLA BEFANA
Durante la serata ci si potrà inoltre associare alla proloco e rinnovare la tessera associativa per il 2016.
In caso di maltempo il tutto verrà rimandato a Mercoledì 6 Gennaio ore 16 presso l'oratorio di Casciago